News

Carne rossa: killer silenzioso?

Carne rossa: killer silenzioso?

CARNE ROSSA E INSACCATI AUMENTANO IL RISCHIO DI CANCRO AL COLON

Uno studio condotto da ricercatori dell’lmperial College di Londra, che ha portato ad una revisione di oltre mille ricerche condotte in passato, confermerebbe che il 45% dei tumori del colon-retto potrebbe essere evitato se solo si seguisse un’alimentazione più sana e si svolgesse regolare attività fisica. Lampante l’esempio della carne rossa: consumarne 100 grammi al giorno aumenterebbe del 17% il rischio di cancro al colon. I ricercatori inglesi non hanno registrato invece un aumento significativo del rischio per consumi inferiori ai 500 grammi a settimana. Ma peggio ancora andrebbe con il consumo di insaccati, prosciuiti e affini: consumarne 100 grammi al giorno aumenterebbe del 36 % il rischio di cancro del colon. E quanto più aumenta il consumo, tanto più crescerebbe il rischio, ovviamente. Per i ricercatori dell’lmperial College lo studio mette quindi fine a una querelle che si trascina da tempo e che vede da una parte i difensori del consumo di carne, dall’altra quanti ne mettono in luce i rischi.

Share

Discussion

  1. a Dieta da Oggi  Dicembre 5, 2011

    Ciao Ottimo, questo argomento

    (reply)
    • Lorenzo Messina  Dicembre 5, 2011

      In tutta onestà non saprei dirti se l’uomo sia onnivoro o esclusivamente frugivoro. Limitare l’assunzione di carne, come anche di carboidrati semplici e/o raffinati, può sicuramente aiutare a migliorare il nostro stato di salute.
      Confido che riuscirai a raggiungere buoni risultati con il tuo impegno.

      (reply)

Add a Comment

UA-24856446-1